La serie originale di Power Ranger si intitola per esteso Mighty Morphin Power Rangers, poiché il gruppo di protagonisti effettivamente si trasforma, grazie al potere dei Power Coin, in questi guerrieri difensori della Terra. In attesa di vedere in azione il Mighty Morphin Power nel film in uscita il 6 aprile, scopri con noi alcune delle scene di trasformazioni più importanti degli anni Novanta.

Willow (1988)

Un classico del fantasy diretto da Ron Howard, scritto e prodotto George Lucas, in cui il pubblico ha avuto il suo primo assaggio del morphing digitale. La scena in questione vede il protagonista Willow riportare alla sua forma umana la maga Fin Raziel. La trasformazione inizialmente non va a buon fine e vede il passaggio da capra a struzzo, da tartaruga a tigre fino a quella umana. La tecnologia utilizzata al tempo era pioneristica e il supervisore alla CG, Doug Smythe, insieme a Tom Bingham, vinse il Premio Oscar Scientifico per il suo sviluppo.

Atto di Forza (1990)

Il film di Paul Verhoeven, fu vessato da numerose vicissitudini produttive ma segnò un passaggio epocale verso gli effetti visivi digitali, arrivando a vincere un Premio Oscar Speciale per i migliori effetti visivi (categoria che allora non esisteva ancora). Paradossalmente la scena dello smascheramento di Schwarzenegger al suo arrivo su Marte non utilizzò particolari effetti digitali ma alcuni animatronics.

Terminator: Il giorno del giudizio (1991)

Probabilmente il film con alcuni degli effetti speciali più all’avanguardia degli anni Novanta. James Cameron ha sempre esplorato nuovi modi di fare cinema e lo sviluppo di nuove tecnologie digitali, dopo l’esperimento con l’acqua in The Abyss del 1989 arriva a portare in sala un Terminator fatto di metallo liquido. La grandiosità degli effetti speciali visti nel film sta proprio nel riuscire a rendere al meglio i riflessi sulle superfici metalliche del T-1000.

Stargate (1994)

Il film di Roland Emmerich presenta una scena iconica che venne promossa molto dal marketing della pellicola: la prima apparizione di Ra e l’effetto di morphing dalla maschera egizia al volto dell’attore. A più di vent’anni di distanza la scena non sembra più così avanzata, ma per il periodo era straordinaria.

Men in Black (1997)

Barry Sonnenfeld dirige con Men in Black un’ottima commedia che riesce ad unire la fantascienza più classica al poliziesco di coppia che aveva già visto il successo di film come Arma Letale o serie come Starsky e Hutch. Il film vinse anche un Premio Oscar per i migliori effetti di Make-up di Rick Baker e David LeRoy Anderson, e presenta l’ultima scena di morphing della nostra lista: Kappa che fa esplodere la testa dell’alieno Jeebs che, con uno straordinario effetto speciale, se la fa ricrescere immediatamente.

Vieni a scoprire il potere del Mighty Morphin che trasforma cinque giovani ragazzi nei leggendari Power Rangers. Il film sarà in tutte le sale dal 6 aprile. Go, go Power Rangers!!